Se si guarda sott’acqua in certi luoghi si può scoprire un mondo davvero fantastico, fatto di mille pesci colorati, di coralli, spugne, esseri molto diversi tra loro. Si tratta della Barriera corallina, una delle più maestose costruzioni che la natura è in grado di costruire in centinaia di anni.

Queste formazioni così affascinanti si trovano in diversi posti del mondo, qualcuna ancora strepitosamente in forma, come può essere quella australiana, tra l’altro è anche la più famosa del mondo, altre un po’ più sofferenti ma ancora interessanti.

Ho avuto modo di vedere la Great Barrier Reef nel mio viaggio australiano e ne sono rimasta esterrefatta. Essere  in alto mare, tuffarsi dalla barca, nuotare qualche metro e poi guardare sotto di noi…una meraviglia da restare senza parole!

Partendo dal molo di Cairns con il catamarano Passions of Paradise ci siamo allontanati dalla costa per raggiungere un punto ben preciso dove la barca si è fermata e noi abbiamo potuto trascorrere diverso tempo facendo snorkelling, mentre altri facevano una vera immersione subacquea. Ma il giro prevedeva anche una seconda sosta presso Michaelmas Cay un’isoletta in cui nidificano diversi uccelli circondata da una barriera corallina che arriva fin quasi a riva.

Quello che mi è rimasto più impresso è il rumore che sentivo mentre il pesce pappagallo sgranocchiava il corallo, un “cranch cranch cranch” che mi fa ancora sorridere!

Informazioni utili:

In Australia per l’escursione in catamarano: www.passions.com.au

Da Sharm El Sheikh i villaggi turistici propongono escursioni organizzate alla barriera corallina e ai blue hole.

Foto di Alessandro Giroldini

image

image

imageimageimageimageimage