L’arte è arte e a non tutti è comprensibile, ma di certo è affascinante. Prova ne sono le fantasiose dimore costruite da Gaudì a Barcellona che con le loro strutture  e i loro dettagli bizzarri ci fanno entrare in uno spazio che è a metà tra la realtà ed il sogno.

Prima tappa Casa Pedrera o Casa Milà, poco distante da una delle fermate del Seesighting. Stupenda da fuori ed eccezionale il tetto con i suoi comignoli che ricordano figure umane allungate. Da non sottovalutare anche il sottotetto e l’appartamento arredato stile  novecento.

A seguire visita a Casa Batlò. Eccentrica da fuori e superba all’interno a partire dal piano nobile fino arrivare al tetto salendo le scale in mezzo all’azzurro/blu delle pareti. Veramente affascinante!

Ciò che colpisce è di certo la sua facciata: Gaudì volle ricreare l’impressione che la struttura fosse formata da ossa e non da pilastri. Si accede all’interno in cui ogni particolare è ammirevole, dalle maniglie, al lampadario, al caminetto. Si prosegue la visita salendo nell’ incantevole terrazza che domina i tetti del quartiere. Qui si può scorgere la sagoma di un drago fatto di maioliche colorate e particolari camini che troneggiano sulle canne fumarie.

Nella soffitta fatta ad archi vi è anche un museo dedicato propio all’architetto stesso.

Informazioni utili:

Casa Milà:  Indirizzo: Provença, 261-265, 08008 Barcelona, Spagna

Orari: 09–20:30, 21–23   Sito Web: www.lapedrera.com

Casa Batlò:  Indirizzo: Passeig de Gràcia, 43, 08007 Barcelona, Spagna

Orari:  09–21  Sito Web: www.casabatllo.es

Foto di Alessandro Giroldini

Barcellona  266Barcellona  284Barcellona  273Barcellona  283Barcellona  290Barcellona  289Barcellona  275Barcellona  263