Sono tornata proprio ieri da una vacanza ad Albufeira, centro turistico dell’Algarve, zona costiera a sud del Portogallo. Fuggita dal clima infelice della Pianura Padana, là ho trovato caldo, sole e mare. Considerando che non è stagione, c’erano molti turisti, la maggior parte inglesi e tedeschi.

Il nostro hotel era in una posizione strategica: da un lato dava direttamente sulla spiaggia, dall’altra c’era il centro antico.

Albufeira è una cittadina molto pulita, sicura e la gente è davvero cordiale. Caratteristica di questo luogo sono le costruzioni tutte bianche e prevalentemente basse. Sono disposte ad anfiteatro sopra la roccia che raccoglie la spiaggia dorata, lunghissima.

Il piatto tradizionale è la cataplana, di carne o di pesce; io ho mangiato quella di pesce mentre guardavo il mare. Veramente eccellente!!

Le stradine piccole e tutte in salita o discesa sono incantevoli per fare un giretto  ad ammirare i negozietti. Consiglio di prendere il city sightseeing per andare alla scoperta anche della campagna circostante, della Marina tutta colorata e del centro Salgados ricco di palme, piscine e campi da golf.

L’unico punto negativo sono le tante ore passate in aeroporto per prendere la coincidenza da Lisbona a Faro. Se consideriamo poi che il volo dura circa mezz’ora è davvero pesante. In alternativa si può noleggiare una macchina, prendere il treno o l’autobus.

 

Informazioni utili: 

andate a mangiare al “Pingo Doce” pesce o carne fresca cotta al momento sulla griglia in un self service al costo di neanche 6 euro. Davvero superbo! 

 

Foto di Monica Cervi

img_5873img_5892img_5911img_5975img_5856img_5849img_5862img_5909img_6009img_5780

[contact-form-7 404 "Not Found"]