Viaggiare è un’occasione ed un’opportunità unica credo per poter conoscere paesi, persone, animali differenti da dove abitiamo quotidianamente.

Io inizio mesi prima a progettare e ad organizzare il mio prossimo viaggio, inizio già ad entrarci con la mente e mi immagino là. Ma quando parto in aereo, ecco che per me quello è già il viaggio, non solo quando arrivo a destinazione.

Inizio a pregustarmi quello che nella mente avevo solo pensato, concretizzo il mio sogno e già entro nella mia dimensione preferita: quella del viaggiatore o meglio della viaggiatrice.

In aereo il mio posto preferito è quello vicino al finestrino, così posso guardare fuori e sapete quali spettacoli ci può regalare una tale prospettiva! Oceani, isole, città, montagne, di giorno, di notte, e ovviamente la meraviglia di volare sopra le nuvole dove c’è sempre il sole anche se a terra piove. E che spettacolo rincorrere il sole che cerca di tramontare e l’aereo lo segue, quasi volesse impedire al sole di sparire. Albe e tramonti unici, manti soffici di nubi come fossero zucchero filato o panna montata.

Adoro questo mezzo di trasporto, per quel poco di tempo che ci siamo a bordo, abbiamo la possibilità di librarci nell’aria, un’aspirazione che l’uomo ha cercato da diverso tempo, attratto dalla possibilità di fare qualcosa che ci è precluso dalla nostra natura umana.

Foto di Alessandro Giroldini

_mg_1242_mg_0221_mg_2911iphone-crociera-4caraibi-11slovacchia-5slovacchia-16img_4141