A Maras in Perù ci si trova davanti ad uno spettacolo incredibile: le saline!Non avevo idea che ci fossero pure qui, tra le montagne, specchi d’acqua dal giallo al bianco ghiaccio che riflettono la luce del sole. Sono davvero moltissimi e ricoprono un’intera fiancata di una monte!

Le lavorazioni vengono fatte rigorosamente a mano, senza neanche l’uso di animali che potrebbero inquinare il sale, né tantomeno di mezzi che non riuscirebbero neanche a muoversi. Vedere da vicino i vari passaggi che sono previsti in questo procedimento è stato molto interessante.

Ovviamente alla fine non abbiamo potuto esimerci dall’acquistare del sale estratto sul luogo, rigorosamente rosa, quello più pregiato rispetto al classico sale bianco.

Devo dire che ha davvero un ottimo sapore! Utilizzate fin dall’epoca degli Incas, sono tuttora in uso. Sfruttano una sorgente di acqua salina che fuoriesce dal sottosuolo e che viene incanalata nei vari specchi d’acqua; in questo modo con il calore del sole l’acqua evapora e lascia sul fondo il sale pronto per essere raccolto.

Fotografie di Alessandro Giroldini

peru-e-bolivia-677peru-e-bolivia-679peru-e-bolivia-681peru-e-bolivia-683peru-e-bolivia-684peru-e-bolivia-686peru-e-bolivia-688