Tra i vari musei di cui è ricca Parigi, sicuramente uno mi ha colpito enormemente. Il Museo d’Orsay si trova in una vecchia stazione ferroviaria trasformata ed adibita a luogo di esposizione di opere d’arte. Questa struttura sarebbe dovuta esser demolita in quanto era già in disuso da qualche tempo, ma venne l’idea di riconvertirla negli anni Settanta.

L’edificio è davvero straordinario, mantiene intatto il suo involucro esterno mentre all’interno è stato modificato per permettere ai visitatori di ammirare le varie opere in modo snello senza dover procedere per un interminabile corridoio di stanze. L’elemento predominante è il grande orologio che svetta nella parete interna del salone principale. Sono esposti quadri, sculture, oggetti decorativi e altro ancora. Si può trovare un’ampia scelta di opere di impressionisti come Renoir, Manet, Monet, Cezanne, Degas, Van Gogh. Una più bella dell’altra! Senza parlare delle sculture di Rodin.

Mi ricordo ancora di quanto tutto ciò mi avesse affascinato! Situato vicino al Louvre, si può visitare anche dopo aver visto il primo museo se non siete troppo stanchi.

Foto di Alessandro Giroldini

PARIS_547PARIS_525PARIS_534PARIS_536PARIS_538PARIS_541PARIS_549PARIS_546