Nel Kakadu National Park, Patrimonio dell’Umanità, si trova Ubirr Rock.

Luogo di importanti pitture rupestri, nelle grotte ci sono immagini cosiddette a “raggi x” con uomini in cui si evidenziano le ossa e spiriti Mimi sottilissimi. Altre immagini rappresentano la fauna locale: tartarughe dal collo lungo, barramundi, orchidee, wallabies. Infine nella grotta sacra agli aborigeni non poteva mancare la rappresentazione del Serpente Arcobaleno, che cantò alle rocce, alla terra, agli uomini durante il suo percorso. Elemento cardine del Dreamtime.

La guida aborigena spiega i vari significati dei dipinti, l’epoca in cui risalgono e la mitologia a cui si associano. Salendo sulla cima di Ubirr Rock il panorama è mozzafiato. Spazia su tutta la pianura di Nadab, spesso allagata durante il periodo delle piogge. Quando siamo saliti noi, il cielo all’orizzonte era molto grigio, un temporale si stava avvicinando ed abbiamo immortalato anche un fulmine mentre cadeva proprio sopra Ubirr Rock. Molto affascinante! L’idea è quella di essere tornati all’età della pietra, di ritrovarsi catapultati in quell’epoca. La natura è preponderante tutt’attorno. Ho vissuto un momento molto intenso.

Mentre poi tornavamo al nostro campo tendato il temporale ci ha raggiunto e fulmini, saette e pioggia da non far vedere la strada, ci hanno accompagnato per tutto il tragitto.

Foto di Alessandro Giroldini

AUSTRALIA 130AUSTRALIA 131AUSTRALIA 133AUSTRALIA 134AUSTRALIA 137AUSTRALIA 140AUSTRALIA 141AUSTRALIA 144AUSTRALIA 162AUSTRALIA 145