Ogni estate non manchiamo mai di andare in questo luogo. Ormai è un rituale festeggiare qui il compleanno di Daniele, il mio figlio maggiore.

La Baracchetta è di fatto una trattoria molto spartana con tavoli in legno, panche, tovaglie di carta, pavimento in ghiaia dove si mangiano i panigacci più buoni che io abbia mai assaggiato. Si tratta di forme tonde fatte di farina, acqua e sale che vengono messe in stampi di terracotta detti testi, e messi sul fuoco vivo. Sono conditi in tre modi: olio e formaggio, pesto alla genovese o ragù.

Il tutto fatto a mano, una volta dalla vecchia signora che ora ha insegnato ai figli. Io li adoro tutti e tre, partendo da quello col sapore più delicato fino a quello più consistente, il tutto accompagnato da un buon vino rosso prodotto dal contadino.

A Luni, questo luogo o lo si conosce o non ci si capita per caso, eppure proprio a due passi c’è un anfiteatro romano, o meglio i resti di quello che era un tempo, ma purtroppo non è visitabile perché sempre chiuso. Da qui si possono vedere i vari paesini che si ergono sui pendii delle Alpi Apuane che rappresentano lo sfondo di questo paesaggio. Se siete da queste parti non mancate di fermarvi qui per una piacevole sosta, potreste incontrarci anche Zucchero che è un abituè, proprio come è successo a noi una volta!

Fotografie di Alessandro Giroldini

Daniele marinadimassa 247DanieleEstate14 114estate 2015 766MARINA DI MASSA 2016-264DanieleEstate14 254MARINA DI MASSA 2016-319MARINA DI MASSA 2016-241MARINA DI MASSA 2016-246Castelnovo Magra 105Daniele marinadimassa 250DanieleEstate14 112