Che New York City manifesti il suo fascino calamitico con il suo skyline è cosa risaputa ed è per questo che nella Grande Mela ci sono diversi punti di osservazione posti nei grattacieli più famosi.
Il One World Observervatory non è solo un punto panoramico che gode di una vista a 360 gradi, ma è posto sul grattacielo più alto di NYC, il Freedom Tower, sorto al posto delle Torri Gemelle distrutte l’11 settembre 2001.
New York-135
Già entrando in questo super grattacielo si respira un’aria intensa ricca di emozioni, preparatevi alla coda però perchè i controlli sono certosini e le persone che vogliono accedere sono tante. Una volta superati i controlli l’ascensore che vi porta al 102° piano vi farà già immergere nello stupore, raccontandovi tramite immagini lo sviluppo di New York dalla presenza di erba e paludi alla conquista di grattacieli sempre più alti.
Le sorprese non finiscono qui: scesi dall’ascensore sarete messi con altre persone in uno stanzone buio; tenete a portata di mano videocamere o smartphone perchè vi proietteranno un video rappresentante la vita quotidiana nella città, con i suoi suoni e i suoi rumori e le scene che si possono incontrare girando e passeggiando insieme ai local. Non immaginereste neanche la sorpresa nel vedere che i pannelli su cui era proiettato il video si aprono e dallo skyline fittizio si passa direttamente allo skyline vero e proprio.
Si è come inebriati nell’osservare i grattacieli e le strade sottostanti, scorgere il New Jersey separato dall’Hudson da New York, trovare la Statua della Libertà così piccola ma così ammaliante! Girerete per tutto l’osservatorio, scattando fotografie e cercando l’angolo libero migliore per godervi questo panorama mozzafiato.

Tutta la città è ai vostri piedi!
Godersi il tramonto da quassù e assistere all’accendersi delle luci della città che piano piano va incontro al buio è un’esperienza davvero memorabile.

cerchi qualche idea di viaggio per New York?——> clicca qui
Foto di Monica Cervi