Chi non si ricorda di Quasimodo, il mitico protagonista del film Disney “Il Gobbo di Notre Dame“? Ecco Notre Dame de Paris è esattamente così, come è rappresentata in questo cartone.

PARIS_283

Oltre ad essere una delle più belle e maestose cattedrali gotiche che io abbia mai visto, con la sua struttura in pietra austera e fredda, le finestre ricche di colori in netta contrapposizione con il resto della struttura, il pavimento bianco e nero che risalta in questa atmosfera quasi tetra, tipica del medioevo, quella di Parigi possiede dei gargoyles di estrema bellezza e accuratezza.

E’ infatti possibile salire sul famoso campanile per poter ammirare da più vicino queste figure dalle più svariate forme di drago, mostro, personaggi mitologici e mitici, che dal basso adornano tutta a parte alta della struttura, proprio sotto il tetto, dando un qualcosa di surreale alla linearità dei muri e dell’architettura stessa.

Come a Parigi si possono trovare in diverse chiese sparse per il mondo, ma queste sculture credo siano le più famose. Sono realizzate in pietra e non ci sono solo elementi decorativi a se stanti ma alcuni di essi sono la parte terminale delle gronde, i doccioni da cui esce l’acqua raccolta durante le piogge.

Dopo una lunghissima fila e una bella scalinata da salire sono finalmente arrivata in cima, dove per prima cosa ho visto la campana di Notre Dame, enorme e affascinante come me la ero immaginata. Arrivando all’esterno e osservano questi mostricciatoli avevo quasi l’impressione che da lì a poco avrebbero preso vista e avrebbero iniziato a parlare con me 🙂

Questi personaggi non sono però di epoca medioevale, bensì sono un’aggiunta successiva al compimento della cattedrale. Infatti se la chiesa risale al XII-XIII secolo, i gargoyles sono della metà dell’Ottocento. Progettati da Eugène Viollet-le-Duc avrebbero dovuto rappresentare la crisi societaria dell’epoca, quella che fece da sfondo anche alle opere di Victor Hugo e che segnò un passaggio importante nella vita parigina.

Sei curioso di andare ad ammirare da vicino questi strani personaggi? Scopri le proposte di viaggi riservate a te: CLICCA QUI

Foto di Alessandro Giroldini