Prima domanda: sai dov’è il Wat Pho? E’ un complesso di tempi buddhisti che si trova nel centro di Bangkok, molto famoso per la sua importanza. Rinomato per la presenza del Buddha Sdraiato, ho deciso di visitarlo incuriosita proprio da questa rappresentazione diversa dal solito di Buddha. Siamo abituati a vedere un Buddha adiposo seduto con le gambe incrociate, mentre quello presente al Wat Pho è snello, longilineo e soprattutto sdraiato su un fianco. Dalle dimensioni notevoli, la cosa che più mi ha colpito sono le scene scolpite nelle piante dei piedi con madreperla.

In questi luoghi è nata la tecnica del massaggio thailandese e da qui si è diffusa nel resto della Thailandia. Qui è ancora attiva una delle scuole più importanti di massaggi. Avrei proprio voglia di un bel massaggio rilassante in questo momento… va beh non dilaghiamo in questi discorsi, se no smetto di scrivere subito! 😉

La magnificenza di questi luoghi dilaga ovunque, gli edifici sono di una perfezione unica,  i cancelli sono presieduti da guerrieri di pietra immobili e severi che controllano l’ingresso all’area sacra di chiunque desideri addentrarsi in questo luogo sacro.

Si possono trovare diversi prang, ossia pagode di marmo abbellite con statue d’oro, oltre al tempio che custodisce il Buddha in meditazione ai cui piedi sono custodite le ceneri di Rama I, monarca del regno del Siam, e qui davanti a lui, seduti per terra, uno stuolo di fedeli venera e prega la loro divinità.

Quello che si può trovare all’interno di questo complesso non è quindi una sola statua, o un solo tempio, ma un’insieme di compostezza, devozione e misticismo che riempiono l’intera atmosfera e che ci accompagna dopo aver salutato questo luogo. Imperdibile quindi una visita al Wat Pho.

Sei desideroso di scoprire questo luogo e gli altri posti unici in Thaliandia? CLICCA QUI  per vedere le proposte che ho studiato per te!