Bangkok vanta una serie di templi notevoli, c’è solo l’imbarazzo della scelta. Come del resto tutta la Thailandia, qui si trovano alcune delle architetture più sorprendenti di tutto l’Oriente.

Nel distretto di Bangkok Yai, vicino al fiume Chao Phraya sorge un complesso di templi, il Wat Arun, conosciuto come il Tempio dell’Alba per i meravigliosi colori che assume durante il sorgere del sole. Io sono arrivata qui proprio in barca dal fiume.

L’edificio che primeggia in questo luogo è il Prang, la guglia adornata di ceramiche cinesi multicolori costruita in stile khmer. Tramite le scalinate che si trovano su tutti i lati si raggiungono due terrazze adornate da statue di divinità e scene della vita di Buddha o dal dio della guerra indù Indra.

Come in ogni complesso di templi ce n’è uno principale, il Phra Ubosot, o anche detto sala dell’ordinazione perchè è qui che viene effettuato il rito dell’ordinazione monastica.

Ogni volta che visito un tempio simile resto affascinata dalla precisione dell’accostamento dei pezzi di maioliche, piccoli, precisi, ripetitivi. Mi incanto nel vedere l’effetto che producono, da vicino e da lontano. La mia attenzione si posa anche sulle statue, che sono attentamente dettagliate e piene di particolari. Ecco quindi che reputo tutto questo, ogni singola parte un vero e proprio capolavoro. 
Quando ci sono stata c’era poca gente quindi avevo tutto il tempo da poter  dedicare all’ammirazione di questi particolari e l’atmosfera che si respira è di spiritualità e serenità.

Vuoi andare alla scoperta dei templi più affascinanti della Thailandia?Allora prepara le valigie, al resto di penso io!
Inizia il tuo viaggio acquistando la guida che trovi qui sotto, devi solo cliccare sull’immagine e potrai catapultarti direttamente tra le meraviglie che offre Bangokg.