L’Australia con le sue barriere coralline, l’outback selvaggio, le foreste primordiali.
Spiagge meravigliose e scogliere a picco, città vivaci e moderne.
Tradizioni aborigene che permeano i luoghi sacri.
Luoghi consacrati da una fauna speciale e meravigliosa.

La Nuova Zelanda con i suoi prati e le cime innevate delle montagne, le sorgenti geotermiche, i canyon e le grotte sotteranee.
La vita delle città piene di giovani in contrasto con il sielnzio dei pascoli ricchi di pecore.

La Polinesia con le sue lagune turchesi, il verde della natura rigogliosa e i picchi che si elevano verso il cielo.
La musica tradizionale accompanga la vita mondana e vivace.

Le Isole Cook ideali per i viaggi di nozze, mantengono ancora l’autenticità di questi luoghi. Ci sono isole verdissime al loro interno contornate da un amre cristallino e spiagge bianchissime.

Le Isole Fiji sono le prime a scandire il nuovo giorno con un fondale marino eccezionale, lagune mozzafiato ricche di tartarughe e mante. Lontane dal turismo di massa ideali per chi cerca tranquillità e natura.

Che cos’è l’Oceania?

L’Oceania è il continente più nuovo al mondo (escludendo l’Antartide).
Si trova nell’Oceano Pacifico ed è stato il luogo scoperto per ultimo dagli Europei e l’uomo qui è arrivato a stabilirvisi intorno ai 50.000 anni fa.

Comprende l’Autralia, la Nuova Zelanda, la Polinesia, la Melanesia e la Micronesia.
Per la maggior parte composta da isole, offre scenari unici ed indimenticabili.

L’intera area occupa 8.525.989 km² con una densità di popolazione pari a 4,7 ab./km² (in Italia siamo a 199,82 ab./km²)

Un po’ di storia

I primi uomini arrivarono sulle coste della Nuova Guinea e dell’Australia circa 50.000 anni fa.
Da qui si spostarono verso la Polinesia e la Melanesia. Pian piano arrivarono su tutte le isole circostanti.
Da qui gruppi di esploratori giunsero alle Hawaii e all’Isola di Pasqua.

Agli olandesi spetta il merito di aver scoperto l’Australia e la Nuova Zelanda, rispettivamente da Willem Jansz nel 1606 e  Abel Tasman tra il 1639 e il 1644.

Ma James Cook fu senza dubbio l’esploratore che meglio mappò ed esplorò le coste austrliane tra il 1768 e il 1779, grazie ai suoi tre viaggi.

Il Regno Unito non ebbe molto interesse verso questi luoghi tant’è che l’Australia fu utilizzata come colonia penale: dal 1788 iniziarono ad arrivare barche cariche di galeotti e ad ormeggiare proprio dove ora si trova Sydney.

In Nuova Zelanda lo scenario è differente: diversi colonizzatori sbarcarono qui all’inzio ell’Ottocento per creare in questi grandi spazi ampi allevamenti.
Stipulato il trattato di Waitangi nel 1840 tra il rappresentante dell’impero britannico , William Hobson, e quaranta capi Maori, esso non fu tradotto alla perfezione e questo portò a screzi successivi.

Successivamente l’Autralia si staccò dall’Impero Britannico nel 1901, mentre la Nuova zelanda nel 1907, ma ottennero la propria indipendenza solo dopo la seconda guerra mondiale.

Le isole del Pacifico invece sono state mete di missionari, commercianti fin dall’inizio dell’Ottocento per poi diventare colonie francesi: nel 1842  la Polinesia Francese e la Nuova Caledonia.
Altre isole sono state di interesse per la Germania ed il Regno Unito, ma dopo la prima guerra mondiale l’unica influenza è stata quella degli Stati Uniti.

Perchè sceglie l’Oceania come destinazione di viaggio

Scegliere l’Oceania come destinazione di viaggio vuol dire fare un’esperienza diversa da tutte le precedenti che possiate aver fatto.

NON C’E’ NESSUN LUOGO COME L’AUSTRALIA con la sua natura incontaminata, la sua fauna endemica così particolare, le sue città multiculturali e vibranti, la sua cultura aborigena ancora presente seppur da ricercare.

Viaggiare per l’Asutralia è epslorare un mondo diverso, lontano da noi, eppure in grado di pentrare ogni fibra de tuo corpo, della tua mente, della tua anima.
Non solo per i mille volti che puoi scoprire, per i suoi ambienti mutevoli e che danno l’idea di star effettuando non un singolo viaggio, ma 5/6 viaggi completamente diversi tra loro.
Camminare sulla terra rossa, immergersi con i pesci della barriera corallina, ascoltare gli antichi canti che si tramandano di generazione in generazione, perdersi nell’immensità del deserto e sentirsi così piccoli tra le piante delle foreste tropicali più antiche del mondo.

Come poter descrivere un viaggio in Australia?
Non è possibile…
è possibile solo viverlo, perchè l’Australia è qualcosa che ti entra dentro e di cui non puoi più farne a meno, è un essere vivente che ti sa dare un’energia unica.

Cosa dire poi delle Isole del Pacifico, meta prediletta per i viaggi di nozze ma non solo, in cui l’azzurro del mare si unisce al verde della vegetazione accarezzando le bianche e soffici spiagge?!

Sistemazioni di lusso o in completa armonia con la natura circostante regalano momenti senza tempo, acque cristalline in cui tuffarsi, massaggi rilassanti, attività nell’entroterra per chi non vuole annoiarsi, tutto questo e altro aspettano chi vuole trovare il proprio paradiso terrestre.

Ecco cosa aspettarsi da questo splendido angolo di mondo

AUSTRALIA

Sydney  Opera House
Sydney Opera House

NUOVA ZELANDA

Hobbiton - Nuova Zelanda
Hobbiton – Nuova Zelanda

POLINESIA

Polinesia
Polinesia

ISOLE COOK

Isole Cook
Isole Cook

ISOLE FIJI

Isole Fiji
Isole Fiji